Skip to Content

Tuesday, October 20th, 2020

di Massimiliano Furlan

(vinoclick) Nell’universo enologico toscano esiste un’azienda di grande valore come Castello Romitorio di proprietà dell’artista Sandro Chia che ha acquistato la proprietà negli anni ’80. L’azienda ha sede a Montalcino e produce dei grandi Brunello e anche un vino chiamato Romito, 100% Sangiovese e matura 14 mesi in rovere francese. L’annata da noi degustata è la 2015, quindi forse ancora un pò giovane ma la tentazione è stata davvero tanta. All’esame visivo abbiamo un colore rubino intenso con al naso frutta matura da more a lampone virando su note speziate di cuoio, cioccolata e noce moscata con una nota balsamica molto discreta che ritroviamo in bocca con una bella morbidezza ed un perfetto equilibrio tra acidità sapidità con un finale fruttato e persistente. Malgrado il Sangiovese non si nota la grande opulenza del vitigno ed il tannino morbido lo abbiamo trovato molto ben trattato.

Il vino si può abbinare benissimo con primi di ragù di carne chianina, carni alla brace e selvaggina. 

Questo vino è davvero prodotto con grande cura e maestria sorprendendo per il grande equilibrio e rimaniamo nell’attesa di degustare i Brunello di Montalcino di Castello Romitorio.

94/100

m.furlan@vinoclick.org