Skip to Content

Friday, August 12th, 2022

da Redazione Centrale

(vinoclick) Si svolgerà a Roma dal 10 al 13 novembre l’ottava edizione di Excellence Food Innovation, evento che avrà come teatro il Centro Congressi La Nuvola. Protagonista di Excellence è l’enogastronomia con 80 chef che si esibiranno con la loro cucina ed oltre 100 aziende di vino che metteranno disposizione dei visitatori il loro vini in degustazione.

Gli chef che si alterneranno nelle varie location dello spazio congressuale sono tra i più bravi d’Italia compresi diversi stellati e tra questi li troviamo nello spazio Food Innovation, Food Experience, Excellence Stars Restaurant, proprio quest’ultima è la grande novità dell’ottava edizione, un temporary restaurant in cui quattro chef stellati si alterneranno, da mercoledì a sabato, proponendo tre menu degustazione ciascuno e saranno: Iside de Cesare (La Parolina), Daniele Lippi (Aquolina), Giuseppe di Iorio (Aroma) e Andrea Pasqualucci (Moma). 

Non sarà solo cucina e vino ma anche convegni, tavole rotonde sul tema dell’economia legata al settore enogastronimico. Da notare anche per il terzo anno consecutivo la Regione Lazio premierà il miglior chef under 30 con Race to the Star dedicato ad Alessandro Narducci.

Sono stati nel frattempo svelati i Premi Excellence 2021, assegnati a personaggi e realtà del mondo enogastronomico che, durante l’anno, si sono particolarmente distinti. Tra i principali premiati lo chef Alfonso Iaccarino del ristorante Don Alfonso** con il Premio Excellence “Alla Carriera”; lo chef Giuseppe di Iorio di Aroma Restaurant* con il Premio “Excellence Chef” e il premio “Food Innovation” assegnato al piatto “Pasta e pomodoro alla Hilde” realizzato da Mauro Uliassi e Hilde Soliani. La cerimonia di premiazione, condotta dalla giornalista e autrice RAI Federica de Denaro.

Queste sono le parole di Pietro Ciccotti ideatore di Excellence “I produttori e gli chef sono senza dubbio l’anima e il motore di Excellence 2021. Quando si parla di gastronomia ed alimentazione, del resto, sono loro gli attori finali della filiera, i più esposti, quelli che mettono sulla tavola gli sforzi di un intero comparto e che si confrontano in maniera diretta con il grande pubblico, rendendolo più consapevole. Ed è proprio dai professionisti del settore che dobbiamo ripartire per la rinascita dell’intero sistema enogastronomico attraverso la valorizzazione delle aziende del territorio, tenendo ben presente i principi di sostenibilità.” 

Questo evento segno l’inizio della rinascita del settore dopo il blocco dovuto alla pandemia di Covid-19 che ha segnato la più grande crisi del comparto enogastronomici che rappresenta un importante voce per l’economia italiana.

Ricordiamo inoltre che gli orari della manifestazione sono dalle 10 alle 18