Skip to Content

Saturday, August 8th, 2020

di Massimiliano Furlan

(vinoclick) Il Verdicchio dei Castelli di Jesi in Italia è forse uno dei vini più sottovalutati dal consumatore più che dalla critica. L’azienda Villa Bucci è una delle più importanti, si trova a Ostra Vetere in provincia di Ancona e conta 25 ettari di vigneti per i vini bianchi e 6 ettari per i rossi, raccolta dell’uva assolutamente a mano e biologica certificata.

Il nostro assaggio è per il Bucci, Verdicchio dei Castelli di Jesi Riserva  2017, sei mesi di maturazione in botti grandi di 100 anni, questa soluzione serve solo per la microossigenazione che avviene lentamente e non rilascia più profumi terziari.

All’esame visivo notiamo un giallo paglierino con riflessi dorati, al naso profumi di mela, susina virando verso note salmastre con un ritorno di mandorla, timo, erbe officinali con note floreali. In bocca è morbido con una bella freschezza ed una sapidità non stucchevole che ritroviamo nel finale con note iodate e mandorla, bella persistenza. Un buon abbinamento è con pesci non troppo strutturati, crostacei, una pasta con vongole e formaggi freschi.

Un vino di grande levatura che accompagna il più famoso Verdicchio Villa Bucci DOCG Riserva Classico a dimostrazione di un’azienda seria con pochi prodotti ma tutti di grandissima qualità. 90/100

m.furlan@vinoclick.org