Skip to Content

Tuesday, October 22nd, 2019

di Massimiliano Furlan

(vinoclick) Ci siamo, come ogni anno parte Vinoforum Lo spazio del Gusto, dal 14 al 23 giugno a Roma in una nuova location, il Parco di Tor di Quinto su 12000 Mq si svolgerà la 16° edizione con molte novità. Innazitutto la presenza ancora più massiccia di grandi Chef che ogni sera si misureranno uno contro l’altro in piatti da far assaggiare a tutto il pubblico presente, si alterneranno alle cucine a vista 70 chef, di cui alcuni stellati e pizzaioli da tutta Italia. Non sarà una gara vera e propria ma una dimostrazione di quanto sia cresciuta esponenzialmente la nostra cucina, non dimenticando mai Massimo Bottura eletto miglior Chef del Mondo.

Agrodolce

Sul fronte vino, motivo della nascita della manifestazione, avremo la presenza di ben 500 aziende con 2500 etichette in degustazione, una vera kermesse. Gli organizzatori assicurano tra l’altro un innalzamento della qualità che negli ultimi anni ha lasciato qualche perplessità. Il mondo del vino sta crescendo ed insieme a lui anche chi propone eventi come questi che hanno anche lo scopo di avvicinare la gente ad una educazione migliore nel bere e questa sembra una quelle sedi importanti per farlo. Ogni sera ci saranno degustazioni guidate con grandi etichette, non solo italiane ma anche estere che faranno da paragone ai nostri prodotti che hanno subito una grande evoluzione e Vinoforum sarà l’occasione giusta per stilare giudizi sullo stato enologico del nostro Paese rispetto ad altri.

La grande novità sarà poi la nuova sede, non molto lontana dalla vecchia, situata a Ponte Milvio. Ora siamo in un parco con grandi possibilità di parcheggio e dove ci si può arrivare comodamente addirittura con i mezzi pubblici ma sempre a due passi dalla movida romana della vecchia location.

Questa edizione sembra davvero tutta nuova e tutta godibile con un’unica speranza ed anche aspettativa, quella di non vedere orde di ragazzini che pensano solo di venire a farsi un sostanzioso aperitivo usando modi poco urbani sopratutto nei confronti di chi lavora. Noi siamo sicuri che questo sarà un nuovo anno zero e che tutto andrà bene e sembra che anche il meteo aiuto in tal senso. 

m.furlan@vinoclick.org