Skip to Content

Friday, August 12th, 2022

Come ogni anno iniziano i preparativi per l’appuntamento più importante dell’anno, il Vinitaly di Verona. Come ogni anno l’evento, perchè tale possiamo definirlo, si svolgerà presso il complesso Veronafiere dal 6 al 9 aprile. quest’anno la superficie è stata ampliata fino a 100.000 metri quadri e si prevede una affluenza record, per questo vogliamo dare alcuni piccoli consigli ed info su come godere pienamente dell’atmosfera che regna intorno a tutta la manifestazione.

Innanzitutto consigliamo di andare un giorno prima e rilassarci un pò intorno al Garda, ci sono tante cose da vedere e ottimi posti dove mangiare e bere bene, in alternativa una bella giornata in città dove in ogni angolo si respirerà una atmosfera assolutamente enologica, con le vetrine dei negozi e tema così come le vie principali.

Padiglioni-a-VinitalyPer chi arriva in treno ci sono dei servizi navetta che collegano direttamente con la fiera, molto comode ma anche molto affollate. Per chi usa l’auto il problema diventa complicato. La zona intorno a Veronafiere è sempre intasata di traffico, i parcheggi sono sempre pieni ed i caselli autostradali di Verona Nord e Verona Sud impogono sempre file estenuanti. Il consiglio che possiamo dare per non vanificare la giornata di relax sul lago è quello di prendere un Hotel fuori Verona, costano meno e ci si riposa di più e raggiungere la fiera attraverso vie limitrofe che non siano autostradali e recarsi al Vinitaly poco prima dell’apertura per incontrare meno intasamenti.

Per quanto riguarda i giorni bisognerebbe evitare la domenica, sarà sicuramente più affollata per ovvi motivi non lavorativi e ci si imbatte spesso in gruppi di ragazzi che tutto fanno meno che degustare ma semplicemente bere.

Negli altri giorni invece potrete godere di più l’atmosfera del Vinitaly, scegliendo con criterio regioni, vitigni, produttori, ristoranti e tutto il resto. L’emozione che si prova per chi il vino lo ama è davvero fantastica così per chi ne scrive o addirittura lo produce.

Entrare al Vinitaly per chi non è un addetto al settore ha un costo, per un solo giorno costa 50 euro, online 45 euro, altrimenti esiste un abbonamento per quattro giorni al costo di 90 euro, online 80 euro. Per chi è socio AIS potrà usufruire di uno sconto del 10% che in realta corrisponde al prezzo del biglietto comprato online, per chi invece è socio della Fondazione Italiana Sommelier il 6 e 7 aprile l’ingresso è gratuito, basta esibire la tessera alle hostess dell’ingresso per poter avere libero accesso alla manifestazione.

Per la stampa invece c’è un ingresso separato all’entrata principale di Veronafiere, lì ci si può accreditare ed entrare direttamente senza fare file. All’interno della fiera c’è anche un deposito bagagli per chi arriva direttamente con treno o aereo e non passa per il proprio Hotel.

Ora non resta che organizzare il viaggio, prenotare il nostro albergo ed mettere in valigie le nostre guide enologiche e il nostro taccuino su cui appuntare le cose migliori che abbiamo degustato e scoperto.

Buon Vinitaly a tutti.

Massimiliano Furlan