Skip to Content

Saturday, June 22nd, 2024

di Massimiliano Furlan

(vinoclick) Il giorno 25 maggio presso il Westin Excelsior Hotel di Roma si svolgerà la manifestazione Berebianco 2024 giunta alla sua seconda edizione, una rassegna di vini bianchi da invecchiamento con masterclass dedicate.

L’evento, perché così dobbiamo definirlo, si profila molto interessante dato che non si tratta dei soliti vini, sempre di qualità ma non di facilissima beva. A Berebianco troviamo vini che possono rimanere in bottiglia ed invecchiati per un pò di anni. Questi sono vini di assoluto interesse che commercialmente non vanno fortissimo ma conservano un fascino unico e sono fantastici da degustare ed abbinare con i cibi più svariati e fuori da ogni banalità.

L’organizzazione della manifestazione è Cucina e Vini, rivista che specializzata in enogastronomia, la stessa che cura Sparkle, evento sulle migliori bollicine italiane. Queste le parole del Direttore della rivista Francesco D’Agostino “I dati delle esportazioni sono spietati da questo punto di vista. Da un lato la differenza di esportazioni in volume tra Rossi e Bianchi tende a ridursi con i primi mediamente tra sei e sette milioni di ettolitri (inclusi i vini rosati) e gli altri intorno a sei (6,70 milioni i Rossi e 5,94 i Bianchi, dati Istat 2023); dall’altro il prezzo medio al litro spuntato dai Bianchi nel 2023 all’export è stato di 2,82 euro contro 4,58 per i Rossi, entrambi in discesa rispetto al 2022, più decisa per i Bianchi con -3,75% rispetto ai Rossi a -0,87%. L’andamento del prezzo medio di esportazione su dodici anni dimostra la differenza tra le due tipologie; considerando che nei dati dei Rossi sono inclusi i Rosati, i cui prezzi all’export sono decisamente più bassi, la differenza è ancora maggiore. Per sostenere i grandi bianchi nella loro progressione verso il giusto posizionamento nel mercato globale pensiamo sia necessario partire da quello domestico, portando questa affascinante famiglia al pubblico in una grande degustazione libera. Non solo, dando anche la possibilità di assaggiare coinvolgenti vecchie annate durante delle esclusive masterclass alla presenza dei produttori” 

Da segnalare la presenza del Consorzio Tutela del Gavi come ospite d’onore con una masterclass che offrirà la possibilità di assaggiare la qualità dei vini di uva Cortese.

Il consiglio da dare è di assaggiare il più possibile questi vini da invecchiamento per poter godere del loro fascino e della loro qualità eccelsa, l’elenco delle Aziende è di assoluto rilievo e siamo solo ad una lista provvisoria. Ben vengano quindi eventi riservati a segmenti enologici un pò trascurati perché abbagliati da altre realtà egualmente interessanti ma abbondantemente esplorate.

m.furlan@vinoclick.org