Skip to Content

Tuesday, July 23rd, 2019

(vinoclick) Siamo andati a visitare la Tenuta di Fiorano alle porte di Roma,  ai piedi dei Castelli romani. Dopo aver visitato l’azienda, di cui leggete a parte, abbiamo avuto la possibilità di degustare i quattro vini in produzione, il Fiorano e il Fioranello bianco e rosso. Non nascondiamo un certo stupore nel doverli descrivere infatti non capita spesso di bere un taglio bordolese prodotto in un vigneto urbano.

Fioranello bianco. Viognier 50% Grechetto 50% Solo acciao dal colore dorato che fa pensare subito ad un passaggio in legno ma che al naso rivela frutta fresca come albicocca, pera per virare su una forte mineralità e fiori bianchi. In bocca molto gradevole con un’ottima acidità e morbidezza, accompagnata da una persistenza inaspettata con una sapidità mai invadente. Perfetto con una pasta fredda o una spigola al cartoccio. 87/100

Fiorano bianco. Viognier 50% Grechetto 50% Anche qui ci colpisce subito il giallo dorato ma questo vino fa davvero legno, 12 mesi in botti grandi e 1 anno di affinamento in bottiglia. Un vino molto diverso dal Fioranello dove troviamo oltre i sentori di mineralità anche della frutta secca, mandorle e nocciole con dei gradevoli sentori floreali e vaniglia ad indicare il chiaro passaggio in legno. La grande sapidità e morbidezza caratterizzano la nota degustativa con una buona spalla acida ed un’eleganza degna di nota. Noi abbiamo bevuto un 2011 anche se tra un paio di anni questo vino potrebbe dare davvero tanto. Da degustare con una buona carbonara o un pesce alla brace. 87/100

P1020230---CopiaFioranello rosso. Cabernet Sauvignon 100% Annata 2011. Un rubino equilibrato, un vino che dopo un passaggio in acciaio rimane per 12 mesi in barrique francesi, la nota balsamica lo certifica insieme a ciliegia e confettura di amarena per passare a sentori di cacao, tabacco e mineralità. Vino di grande morbidezza e sapidità con un tannino giusto e una buona acidità che da un grande equilibrio ed eleganza ad un vino che rispetta in pieno le caratteristiche del vitigno. Abbinamento perfetto con carni alla brace e selvaggina. 88/100

Fiorano rosso. Cabernet Sauvignon 65% Merlot 35% Annata 2008 Il portabandiera dell’azienda, un taglio bordolese assolutamente riuscito, con un colore rubino intenso, ampio nei profumi, dalla frutta matura come mora e fragoline di bosco alla speziatura di pepe, tabacco, cioccolata e note ematiche, passando per sentori di vaniglia e violetta. In bocca poderoso, potente con una spalla acida importante e con sapidità e morbidezza che danno al vino un grande equilibrio accompagnato da una grande persistenza ed eleganza che con gli anni può ancora migliorare. L’abbinamento possibile è con selvaggina, carni rosse ben cotte, formaggi stagionati. 90/100

Oltre alle fredde e razionali note degustative possiamo solo aggiungere il grande calore e passione che questi vini si portano dietro oltre alla storia che li accompagna dal 1940.

 

Massimiliano Furlan