Skip to Content

Sunday, July 3rd, 2022

di Massimiliano Furlan

(vinoclick) Finalmente ci siamo, Roma avrà in suo grande evento con al centro il mondo del vino, il Roma Wine Expo, che si svolgerà presso il Centro Congressi Barcelò Aran Mantegna in zona Eur nei giorni 20,21,22,23 maggio. La manifestazione si snoda tra banchi di assaggio e masterclass di grande interesse. Saranno presenti oltre 150 produttori di cui moltissimi stranieri con una massiccia partecipazione di aziende della Georgia, la patria della nascita del vino nei secoli scorsi.

La giornata inaugurale sarà incentrata sul concerto di musica classica con l’orchestra che eseguirà le Quattro Stagioni di Vivaldi che darà seguito ad una prestigiosa degustazione di 8 vini di grande prestigio.

Per quanto riguarda le masterclass, al momento sono ben 9 che abbracceranno diversi territori del vino in Italia a partire dal Ghemme e Gattinara seguita da i vini di Pio Cesare per spaziare nel Barolo di Sergio Germano e finire con l’esplorazione del Cesanese con le sue Doc e DOCG, questo solo per la giornata di sabato. La domenica si inizia con la Malvasia Puntinata rappresentata da 14 etichette alla presentazione dell’Alto Nebbiolo del Monferrato e chiudere con una masterclass sulla Doc di Orvieto. A concludere l’evento, lunedì ci sarà una bella novità sui vini PIWI, ovvero vitigni resistenti alle malattie comuni delle vigne che sta riscuotendo un grande interesse in tutta Europa. Si chiude il giro delle masterclass una verticale storica di Luna Mater Frascati DOCG di Fontana Candida.

Questo il programma di Roma Wine Expo che sarà anche popolato dai buyer che potranno interagire con i produttori e chiudere contratti di vendita.

Quindi Roma si pone, forse per la prima volta, al centro dell’attenzione enologica italiana ed è un grande passo per una città sempre esclusa dai grandi eventi enogastronomici e che ora vede la luce che merita con la prima edizione di un evento che avrà un seguito annuale con la stessa collocazione stagionale, inoltre sarà una bella vetrina anche per i produttori del Lazio, sperando di trovarli sempre più numerosi insieme alle altre aziende italiane che già dal 20 maggio affolleranno la manifestazione.

m.furlan@vinoclick.org