Skip to Content

Tuesday, May 21st, 2019

di Erminia Eleonora Magli

(vinoclick) Milano 4 aprile “BioInItaly Investment Forum & Intesa Sanpaolo StartUp Initiative” è una due giorni in corso a Milano organizzata dall’Associazione nazionale per lo sviluppo delle biotecnologie, Assobiotec-Federchimica, e da Intesa Sanpaolo.

Tra i quindici i progetti presentati, tutti italiani, c’è Accadermica, startup nata da uno spin-off gemmato dal Dipartimento di farmacia dell’ateneo genovese, che da qualche mese distribuisce nelle farmacie la linea di cosmetici ‘green’ Acadermic il cui ingrediente chiave sono le vinacce, cioè quello che resta dalla pigiatura dell’uva.

Chiara Lacapra, co-founder di Accadermica, ha spiegato come, dopo diversi screening di diversi residui dell’industria agroalimentare la vinaccia sia risultata l’ingrediente migliore. In collaborazione con aziende vitivinicole viene recuperato lo scarto della produzione del vino e, tramite una speciale tecnologia a microonde, si ottiene un estratto ricco di polifenoli antiossidanti che viene usato tal quale in cosmetica. Un ingrediente brevettato e presente in tutta la linea che è dedicata all’idratazione e all’anti-aging del viso.

I benefici sono anche ecoambientali, infatti le aziende dovrebbero smaltire le vinacce con costi elevati e alto impatto ambientale, invece così il residuo da buttare si riduce di oltre il 50%.

Già in passato le vinacce sono entrate quale ingrediente principale di prodotti e startup innovativi, per esempio, sempre a Milano, circa un anno fa fu lanciata WineLeather, “pelle vegana” a basso costo e a zero impatto ambientale ottenuta appunto da vinaccia.